Tag Archives: ricotta

Naked Cake Clementine & Rosmarino

Le Clementine sono tra i miei frutti preferiti, d’inverno accompagnano le mie merende e i miei spuntini in ufficio.

E poi il loro profumo! Quando le sbucci sulle dita rimane un delizioso odore che mi piace tantissimo.

A volte metto le bucce sul termosifone al posto dell’olio essenziale e il profumo si sprigiona per tuta la stanza.

naked cake ricotta

Non le avevo mai impiegate per un dolce, non che non ci avessi mai pensato, ma a dire il vero non mi veniva nessuna idea originale e per la prima volta volevo un dolce un po’ particolare.

Infatti qualche mese fa avevo comprato una marmellata di clementine,  in uno dei miei giri tra botteghe e negozietti.

Po navigando sul web mi imbatto in questa torta bellissima con le clementine come ingrediente principale.

E come succede tante volte è bastata un’immagine a farmi da musa ispiratrice.

Non ho seguito la ricetta passo passo ma l’ho personalizzata secondo il mio gusto, mantenendo il mix rosmarino, earl grey e cannella perchè mi affascinava parecchio.

Devo dire che il Pan di Spagna con rosmarino ed earl-grey che ne è venuto fuori mi ha convinta, un sapore nuovo e fresco, ma originale rispetto al solito “speziato” ma non così strano,  l’accompagnarlo con un agrume e della ricotta, rende la torta ancora più buona.

 

Hygge style….

 

naked cake clementine rosmary

in questo periodo sto approfondendo tutto ciò che c’è dietro lo stile di vita Hygge,  acquisendo la consapevolezza, che questa filosofia è sempre stata nel mio Dna, sarà per questo che adoro la cultura del Nord europa?

Poi purtroppo mi rendo conto, che la nostra cultura un po’ diversa e la vita quotidiana con la frenesia degli impegni che si accavallano e rincorrono, cercano sempre di farmi cambiare strada, non a caso sono sempre in ritardo su tutto, ma puntualmente sento il bisogno di ritornare sulla “retta” via e rallentare e cercare di vivere come meglio si addice alle mie corde.

Questa naked cake con i suoi agrumi che danno un lieve tocco di colore e il rosmarino ad assomigliare agli aghi dei pini di montagna, mi è sembrata subito Hygge! Curioso come una torta mal ricoperta, di cui si vedono anche i bordi possa essere tanto bella! E’ diversa, controcorrente in termini di perfezione, irregolare, fa vedere qualcosa che fino ad ora si è sempre cercato di coprire, rimanendo ancorata alla semplicità e al minimallismo. Si sposa benissimo con  la mia voglia di togliere orpelli, e cercare sempre di rimanere ancorata alla semplicità e l’essenziale, pur cercando eleganza e stile. Poi il riuscirci è un’altra cosa, ma il ricercarlo mi appaga.

 

 

Questa Naked cake alle clementine e rosmarino,  così hygge, credo che sia un ottimo dolce per salutare l’inverno, che forse ha deciso di accomiatarsi, e iniziare a prepararci per la primavera, con nuovi ingredenti e prospettive.

Ma ora godiamoci la merenda con una fetta di naked cake e una buona tazza di te e le mie letture hygge…

A presto

 

 

 


CROSTATINE ALLA RICOTTA DI PECORA E CILIEGE AL PROFUMO DI MENTA

Storia di una crostatina alla ricotta di capra e ciliegie profumate alla menta… nata da un incidente poco piacevole….

Prendete una domenica estiva cittadina qualsiasi, afosa e assolata, con quella voglia di gelato che ti prende inesorabilmente quando decidi di mettere il naso fuori di casa…ecco esattamente cosa è successo a me qualche settimana fa. Mi avvicino al banco scelgo i gusti del mio cono con la rigorosa attenzione della food blogger golosa che cerca di appagare le papille gustative, ma anche di provare nuovi abbinamenti.

Tra i gusti presenti ecco che mi attira subito crostata di visciole e ricotta di capra…. peccato che avrebbero dovuto avvisarmi che con più di 30 gradi sarebbe stato pericolosissimo metterlo nel mio cono…così nemmeno il tempo di assaggiarlo che uscendo dalla gelateria il patatrac!

La mia golosissima pallina non vince la battaglia con la forza di gravità e il caldo e si spalma per terra facendo contento un cagnolino che sostava lì vicino. Era buonissimo!!! Anzi ancora di più!!

Forse sarà stato un incidente catartico…. magari lo scopo era farmi sentire in colpa e lanciarmi il messaggio: “Se la dieta la iniziassi da oggi e non da lunedì?” … ci ho riflettuto un bel po’ e sono arrivata alla conclusione che la soluzione era semplice, preparare una crostata simile!… e bando alla dieta… se il dolce si allontana da te tu avvicinati al dolce (la storia della montagna calza a pennello).

In fondo non è un dolce complicato, prepari una frolla, prendi della buona ricotta di capra e sostituisci le visciole con le ciliege che sono più facilmente reperibili a Torino et voilà il gioco è fatto.

Ricotta di capra e ciliegie, un abbinamento fantastico! Rende un dolce all’apparenza normale di una bontà unica! Io ci ho aggiunto un tocco in più… la menta. Ho azzardato un po’ di foglioline fresche tritate, per aromatizzare la marmellata di ciliege.

Sarà la golosità a parlare, e potrei essere troppo di parte..ma non vi dico che gusto!

La mia di golosità è stata assolutamente ripagata del mio cono incidentato!…

mi sacrificherò nel mangiare gelati, quest’estate e bando alla dieta!  Cercherò nuovi abbinamenti e chissà che non ve ne proponga qualcun altro a breve…sperando di non dover più sacrificare  coni…

A presto

 


CHEESECAKE ALLE MORE E FIORI DI MONTAGNA

Questa cheesecake che vi propongo oggi è una vera e propria torta improvvisata. Si una di quelle torte che non avevi programmato, ma che nasce da quello che si ha in casa con l’aggiunta di poco altro e complice un invito a cena potrebbe diventare una vera chicca…

Solitamente in questi momenti si punta su un cavallo di battaglia, qualcosa di stra-testato e collaudato per non fare figuracce, ma io ci metto sempre del mio a complicare le cose e qualche variante l’apporto sempre. Si potrebbe dire che ami il rischio!

In fondo è un po’ strano pensare ad una cheesecake come a un dolce improvvisato dell’ultimo minuto e fino a poco tempo fa non avrei mai detto di poter considerare una cheesecake come una torta “improvvisata”. Non era nemmeno un dolce che amavo, il suo gusto “formaggioso” non mi convinceva granchè e la trovavo un po’ laboriosa da preparare, visto l’impiego della gelatina e il necessario periodo per farla rassodare.

Ma quasi fosse una congiura, mi è stato spesso richiesta dal parterre d’assaggio e fanne una, fanne due, fanne molte ho trovato il giusto equilibrio ed è nato un amore! Prima bilanciando il gusto, rendendola molto più appetibile alle mie papille gustative, mescolando formaggi più delicati del classico philadelfia e velocizzando i passaggi da seguire per il montaggio.

Risultato? E’ diventata uno dei dolci che prediligo preparare e che a quanto pare riesce anche bene, a detta delle mie cavie assaggiatrici, tanto dal diventare pure una torta improvvisata da invito a cena del quasi ultimo momento.

Naturalmente un paio di ore di tempo bisogna comunque metterle in conto perchè si solidifichi per bene, ma tutto sommato non è un dolce così difficile da preparare e soprattutto vi ripagherà con il suo gusto fresco e leggero. Perfetta per un ottimo dopo cena!

Per questa cheesecake avevo dei biscotti frollini che giravano per casa di diverso tipo, un mezzo panetto di burro in frigo e della ricotta fresca  e giusto qualche giorno prima avevo comprato un vasetto di marmellata di more. E’ bastato comprare dal fruttivendolo sotto l’ufficio, in pausa pranzo, delle more fresche, uno yogurt e la panna montata, et voilà ecco pronto un dolce goloso e molto primaverile.

Poteva andare bene così, bastava decorare con un po’ di more fresche e della granella di pistacchio, avanzata dai cupcake arlecchino di qualche tempo fa ed eravamo a posto, il dolce per la cena era pronto.

Poi mi cade l’occhio su un pacchettino di fiori misti per dolci acquistato qualche mese fa in alto Adige. Dopo mesi in cui mi sono chiesta tante volte come impiegarli al meglio, ecco che dal nulla, la voglia di colorare la mia cheesecake, mi fa prendere il pacchettino e spargerci sopra un po’ di fiori.

Il risultato? Strabiliante come la menta e la verbena abbiano esaltato il gusto delle more!

Se vi capitasse di andare in Alto Adige, andate a visitare i Giardini aromatici WIPPTAL KRAUTERGARTEN in Alta Val D’Isarco. In estate organizzano passeggiate guidate sulle erbe selvatiche e visite nei dintorni dove crescono i loro fiori. I loro prodotti sono formidabili e spaziano dai fiori edibili per cucinare agli zuccheri aromatici, passando per  le tisane e gli infusi e prodotti di bellezza. Dalle loro erbe si sprigionano dei profumi fantastici, che mi hanno fatta innamorare!  Prossimamente vi presenterò altri dei loro fantastici prodotti.

Ora vi lascio alle vostre cheesecake improvvisate, io credo che andrò a prepararne un’altra.

A presto!